fbpx

Edizione N° 16: La minaccia Worth

Del Giornale del Drago

10 di Haldinar 1418

Guerra al Vuoto! (GDR 51-22)

Emnotork

A Sud delle Terre Fertili, presso Faro di Cenere, si è consumato uno scontro che già risuona nelle ballate di centinaia di bardi nel continente di Emnotork.

Avventurieri la cui sola forza e intelligenza potrebbe sovvertire le sorti di un regno hanno affrontato il Vuoto nella sua forma più opprimente.

Roman e Thalius, generali del Vuoto, dopo mesi passati ad infiltrarsi nella città della magia Numasor sono riusciti a raccogliere un enorme quantitavo di anime ed incanalarne il potere per annullare la trama magica nella zona, in modo che nessuno li disturbasse nella loro folle impresa: l’apertura forzata di un Worth.

Le indagini e supposizioni portate avanti dall’Inquisitore Superiore Gideon e dal neo Inquisitore Aliant hanno fatto da base per l’apertura del caso come priorità massima, tanto da assicurare il supporto di veri e propri eserciti pronti ad affrontare l’ascesa del Vuoto.

Numasor ha risposto istantaneamente alla chiamata alle armi, assieme a loro gli assassini della Congrega dei Sussurri, i Redivivi compagni di Madiba Kasparian, il popolo dei Boschivi conoscenti stretti Lulach ed i nani di Xantrar.

Come generali di veri e propri eserciti, gli eroi di questa storia hanno guidato le proprie armate contro le creature del Vuoto riuscendo nella battaglia su vasta scala e poi dividendosi per rompere ciò che attenuava la loro magia.

All’interno delle due torri nemiche gli eroi si sono mossi tra indovinelli, passaggi segreti e documenti sull’estrazione e cattura dell’anima, ma nulla ha potuto fermare i nostri avventurieri che sono arrivati allo scontro finale pronti a confrontarsi con i prescelti del Vuoto.

Ormai Roman non aveva più nulla di ciò che definisce un umanoide tale, essendo diventato in tutto e per tutto un abominio di proporzioni titaniche, mentre alla vista degli avversari Thalius si è alzato in volo levitando e ha cominciato istantaneamente a forzare l’apertura di un Worth .

Saruman ha ingaggiato in uno scontro a mani nude Thalius, dando modo i suoi compagni Bongo e Eleanor di bombardarlo con colpi di freccia talmente forti da creare veri e propri squarci nelle carni nemiche. Dall’altro lato il fronte contro Roman è stato tenuto in piedi da Ariel e Seinih, le quali non sono minimamente spaventate la grandezza del proprio nemico e con le proprie armi adamantine hanno dilaniato la pelle dell’Immondo.

Il nemico però ha mostrato di avere ancora un’ultima carta da giocare. Per un attimo tutti i colori sono svaniti in un solo istante e gli adoratori del Vuoto hanno raggiunto il picco del loro potere.

Eppure nemmeno questo poteva bastare contro l’infinita audacia degli eroi di questa storia!

Beren con l’ultimo fiato di vita in corpo ha suonato il corno del proprio patrono, mostrando agli umani presenti la sua vera forma e richiamando istantaneamente delle nere catene che hanno legato magicamente il corpo di Thalius, paralizzandolo.

Per un attimo il nemico ha creduto ancora di potercela fare, ma non appena Roman è caduto terra sfinito, la furia che teneva ancora in piedi Thorongil si è scagliata sul Generale del Vuoto bloccato a terra, sventrandolo ancora vivo.

Così la tremenda battaglia è giunta alla fine e così i Generali sono stati sconfitti, ma la guerra contro le creature del Vuoto prosegue ancora.

La regione piena di Worth (GDR 1)

Emnotork

La tradizione arcano-religiosa del vuoto ha avuto maggior successo ad ovest del continente in zone come Castel Dinitro e in diversi altri luoghi dei Miraggi di Velen, ma negli ultimi mesi, sembra avere attecchito con sommo vigore nella regione del Re Ragno.
Investigatori e militanti sotto le direttive del Re continuano a vigilare in ogni quartiere della città per verificare se nuovi Worth siano in procinto di essere aperti, ma non basta. I Cultisti sono ovunque in città e nelle province pronti ad occuparsi dell’apertura di nuovi Worth. Sembra una lotta impari.

L’incendio di quella che un tempo era la magione dei Deinira, presso Synistas, segna un ulteriore allarme nel capoluogo di regione. I Deinira erano una famiglia di elfi oscuri scomparsa secoli fa, il cui retaggio rimaneva solo la magione, ormai anch’essa andata perduta. L’incendio è di natura magico-divina e mette sul tavolo nuove prove interessanti di quanto il vuoto sappia essere pericoloso.

Non è dato sapere chi avesse preso la magione abbandonata come residenza, ma è certo che fosse abitata all’insaputa di molti e che i suoi residenti avessero un chiaro obiettivo: combattere il vuoto!

Sono stati ritrovati documenti che indicano più volte un certo Mr S. come capo delle operazioni e una serie di altre informazioni riguardo ad alcuni casi irrisolti che avevano a che fare con il vuoto. Casi di cui in città nessuno si era occupato, ma che sembrano essere stati risolti da un manipolo di persone guidate da questo Mr. S.

Synistas ha dunque perso un gruppo di combattenti silenti che operavano contro il vuoto?

Non è dato sapere neanche questo, potrebbero essere ancora vivi, nascosti altrove, sono stati trovati soltanto due corpi carbonizzati nella magione, ma ci sono valide prove per pensare che la casa fosse abitata da 7-8 persone.

Frattanto, mentre ci domandiamo se tale gruppo è ancora vivo e se il capoluogo di regione riuscirà a resistere ai cultisti, un ulteriore notizia arriva ad avvilirci.

Un nuovo Worth è stato aperto presso le Colline Silenti.

La Torre Leggera (GDR 33)

Aesiria

Nelle terre di Aesiria finalmente sembra regnare un periodo di relativa calma.

Tuttavia, le ultime, oziose, settimane possono nascondere insidie che in un conflitto risalterebbero apertamente.

La Repubblica Arcana di Zed sta tornando ad interessarsi delle terre centrali dopo la crisi che aveva recentemente affrontato.

A testimoniare questo interesse è la ricomparsa di una Torre Leggera nei pressi delle terre di Ivan Magter, adesso ferma nel cielo sopra la città di Nuova Drimanister.

La Torre è una costruzione antica, opera dei Primi Uomini ed estremamente potente, quasi quanto è misteriosa. In grado di fluttuare nel cielo, la torre sembra quasi non avere peso e deve a questo il suo nome.

L’artefatto, se così si può definire, è tornato attivo da alcune lune, ma l’esatta modalità sembra ignota agli Arcanisti di Zed, che stanno giungendo in massa nel territorio per poterla studiare.

Nonostante una costruzione dai simili poteri mistici sia un motivo di ovvio interesse per la Repubblica Arcana, c’è motivo di credere che ci siano anche altre ragioni per lo sguardo di Zed.

L’ex governatore Ivan Magter fu infatti uno storico alleato del consiglio della Repubblica, salvo poi perdere il loro appoggio a seguito della sua stessa deriva infernalista.

Ora che Magter è rimosso dall’equazione, gli Arcanisti avrebbero tutto il modo di studiare le pratiche che hanno permesso al Governatore di evocare le proprie legioni demoniache.

Un’altra ipotesi plausibile per spiegare l’interesse della Repubblica Arcana è il tentativo di compattare i propri ranghi ed eliminare traditori e fuggiaschi.

Due arcanisti rinnegati, l’Alto Arcanista Doran e l’Alto Arcanista Therion sono infatti ricercati dal Senato Arcano di Zed ed hanno entrambi una taglia sulla testa di 300 pezzi di platino. Sono stati visti frequentare due diversi gruppi di eroi, Doran tra i resti di Nuova Drimanister e Therion in un Protettorato Halfling non distante.

Quale sia il reale scopo della Repubblica rimane per ora un mistero, ma quel che è certo è che la sua influenza sto tornando a spargersi nelle Terre Centrali, e la Torre Leggera ne è un simbolo, come una spada che pende sulla testa che finirà poi per decapitare.

.

La fine di Corax (GDR 38)

Emnotork

La lunga attesa per la sconfitta del noto criminale noto come Corax è infine terminata!

Ci troviamo a Sobborgo Zanna di Diamante, uno dei quartieri della più importante città del Regno del Re Ragno: Synistas. Qui da tempo girano voci , voci che per chi è in grado di raccoglierle e interpretarle parlano di strane creature, mostri e mutanti che si aggirano silenziosi fra i banchi del Grande Mercato quando la guardia cittadina volta lo sguardo altrove.

Come spesso accade, anche in questo caso alla base delle dicerie si è dimostrata una realtà spiacevolmente concreta.

Esplorando i bassifondi e la rete fognaria della città, la ‘Compagnia di Chopper’ è entrata in contatto con alcuni di questi abomini e, soprattutto, con il loro creatore. Gli avventurieri si sono addentrati nei cunicoli sotterranei nel tentativo di smantellare una rete di narcotraffico collegato alla Meraviglia.

A capo dell’operazione criminale si è mostrato un alchimista, un certo Orgos, più noto alle autorità col nome di Corax. Adoperando gli appunti personali del fuorilegge, la ‘Compagnia’ è risalita alla locazione del suo rifugio, al di sotto di un tempio abbandonato.

Negli orribili laboratori questi eroi hanno affrontato le mostruosità create da Corax per via della corruzione diffusa dall’acqua inquinata da Meraviglia che giungeva in città fino a pochi giorni fa. Lo stesso alchimista ha visto la propria fine per mano di una delle proprie creazioni: un umanoide animato artificialmente.

La creatura, composta con i pezzi di diverse ‘cavie’ rapite da Corax lo ha infine smembrato, per poi dissolversi a sua volta in una melma informe. Gli avventurieri hanno così potuto reclamare le 1500 monete d’oro che pendevano sulla testa del criminale.

Nonostante tutto questo, non è sfuggito ai nostri occhi come nonostante la schiacciante vittoria il gruppo si sia affrettato a fare rapporto al Mastro del Conio e come la zona sia oggetto di continue verifiche.

È possibile che ci siano ancora minacce non rivelate sotto la città? Non resta che aspettare per scoprirlo, ma confidiamo che la ‘Compagnia di Chopper’ e le autorità sapranno come agire.

Compra la Bevibomba!

Lande di Cristallo
Bevivomba™

Stress? Complotti irrisolvibili? Avventurieri, siete stanchi di sentirvi come una palla di piombo? Avete bisogno di una carica di energia? Presentiamo la miracolosa Bevibomba™.
Nata dalla fusione della tradizione birraia nanica, la produzione di elisir elfici e la rocciosa conoscenza Goliath, presentiamo per la prima volta la Bevibomba™.
Mai più giorni spenti e monotoni! Grazie a Bevibomba™, potrete affrontare la giornata con il sorriso e la vitalità di un unicorno arcobaleno!
E’ un presidio medico chirurgico, può avere effetti indesiderati anche gravi, leggere attentamente la runa illustrativa, non somministrare al di sotto degli otto anni, se il sintomo persiste consultare un chierico.

(inserzione pagata da Sior Luigi Retis)